Scuola. Zaia imbarazzante. Regionalizzare questa materia è un’idea folle.

Già fa fatica a tenere in piedi il sistema sanitario del Veneto. Figuriamoci se si prendesse in carico anche quello della scuola pubblica, da sempre questione dimenticata a Palazzo Balbi. Rilanciare l’idea della regionalizzazione del settore come fa Zaia non è altro che il tentativo di strumentalizzare, al momento della riapertura delle scuole, il disagioContinua a leggere “Scuola. Zaia imbarazzante. Regionalizzare questa materia è un’idea folle.”

Bilancio 2024 senza ambizioni e inadeguato

Anche per il 2024 si preannuncia un Bilancio regionale senza ambizioni e inadeguato, la solita coperta troppo corta che non garantisce servizi a chi ne ha bisogno. Se consideriamo che la quantità di risorse ‘libere’ da collocare con questa manovra si aggira attorno a soli 70 milioni di euro, è chiaro che Zaia ci staContinua a leggere “Bilancio 2024 senza ambizioni e inadeguato”

Elly Schlein è la Segretaria del PD

Il congresso appena concluso ci restituisce speranza e responsabilità. La speranza che attraverso una nuova leadership, finalmente femminile, il nostro partito possa tornare a rappresentare i bisogni delle persone, ad esserne interprete autentico, sappia proseguire nel percorso costituente di apertura e confronto, torni a rendere credibili parole che molti di noi dicono da tempo, a partire dalle questioni crucialiContinua a leggere “Elly Schlein è la Segretaria del PD”

La scuola è libera perché è antifascista

É una autentica vergogna l’esposizione di simboli come quelli esibiti da “Blocco Studentesco” di fronte al Liceo Tito Livio a Padova. Gli autori di questo blitz sono nemici della Costituzione che tentano di insinuarsi laddove si insegnano i valori di libertà e democrazia. Nel nostro Paese, Costituzione e libertà sono una simbiosi inscindibile. E laContinua a leggere “La scuola è libera perché è antifascista”

La Regione Veneto non paga le borse di studio

Era da anni che non accadeva che negli Atenei veneti tornasse la categoria degli “studenti idonei non beneficiari”. Si tratta di persone che, pur avendone diritto, non riceveranno il pagamento della borsa di studio. Nella sola Università di Padova saranno più di 2.400. Da qualche giorno, infatti, è stata pubblicata la graduatoria delle borse per l’anno accademico inContinua a leggere “La Regione Veneto non paga le borse di studio”

Scuole paritarie, Camani (PD): “In via di sparizione. La Giunta Zaia sta a guardare?”.

Gli effetti della pandemia, la crisi energetica e la denatalità stanno mettendo al tappeto le scuole paritarie del Veneto. Le chiusure si moltiplicano a ritmi incalzanti: negli ultimi cinque anni se ne registrano 50 mentre nell’anno scolastico in corso, il MIUR ne ha certificato la cancellazione di altre 11. E solo in provincia di Padova,Continua a leggere “Scuole paritarie, Camani (PD): “In via di sparizione. La Giunta Zaia sta a guardare?”.”

Priorità: rientro a scuola in sicurezza

Come al solito per Zaia la scuola non è una priorità. Protesta per le discoteche chiuse, ma non si preoccupa di costruire le condizioni per un rientro a scuola in sicurezza. Dopo il balletto sulla data di apertura dell’anno scolastico, nel tentativo di assecondare gli interessi del mondo economico, ancora una volta la scuola e gli studenti sono l’ultimoContinua a leggere “Priorità: rientro a scuola in sicurezza”

La DAD non è la soluzione

Da genitore di due bambini (entrambi della primaria), prima che da rappresentante delle istituzioni, credo che sulle chiusure delle scuole si sarebbe dovuta trovare una soluzione diversa, soprattutto per i più piccoli. La salute viene prima di tutto, certo, ma con un po’ di intelligenza e molta più consapevolezza dei disagi che questa situazione staContinua a leggere “La DAD non è la soluzione”

Scuola – PD: “Cambiati i protocolli in caso di positività in classe senza alcun confronto. La Regione ci ripensi e potenzi i controlli, anziché scaricare le inefficienze su famiglie e alunni”

Venezia 14 gen. 2021  –  “La Regione cambia i protocolli per le scuole in caso di positività nelle classi senza il minimo confronto con dirigenti e operatori. E questo perché Usca e Sisp, che avrebbero dovuto svolgere le attività di monitoraggio e controllo, sono al collasso. Le inefficienze del sistema regionale non si possono peròContinua a leggere “Scuola – PD: “Cambiati i protocolli in caso di positività in classe senza alcun confronto. La Regione ci ripensi e potenzi i controlli, anziché scaricare le inefficienze su famiglie e alunni””