Turismo: “Stagione invernale ‘in bianco’, anche la Regione sostenga economicamente il settore. E si faccia una legge per i maestri di sci”

Venezia 19 feb. 2021 – “Il Governo farà la propria parte per sostenere il settore del turismo invernale, aggiungendo ulteriori fondi. Anche la Regione intervenga, non si limiti a un elenco dei danni. L’Emilia Romagna ad esempio si sta già muovendo e ha annunciato una legge per i maestri di sci, fermi da un anno: Zaia ha intenzione di fare altrettanto?”.

A sollecitare interventi per tutto il comparto della montagna, con un’interrogazione alla Giunta regionale, sono la Consigliera regionale del Partito Democratico Francesca Zottis, il Capogruppo a palazzo Ferro Fini Giacomo Possamai e la Vice Vanessa Camani.

“La stagione è ormai chiusa – affermano i tre esponenti dem – con un pesante flop dovuto alla pandemia e alle misure per il contenimento del contagio. È un settore che dà lavoro oltre 75mila persone e conta centinaia di imprese di piccole e medie dimensioni che rischiano di chiudere per sempre, visto che il loro fatturato è concentrato in un breve periodo dell’anno e i danni subiti sono enormi. La Conferenza delle Regioni ha proposto un Fondo ristori con contributi a fondo perduto indicando una serie di codici Ateco con la possibilità per singoli presidenti di integrarli in considerazione delle specificità delle attività economiche legate all’offerta turistica; il Governo ha dato la disponibilità ad aumentare fino a 600 milioni le risorse per integrare il mancato fatturato. Ma davvero è importante che ciascuno dia un contributo, in senso letterale”.

“La Regione – concludono i tre Consiglieri – dopo aver stilato l’elenco dei danni non aspetti Roma, ma metta sul piatto soldi propri; per risollevare questo settore c’è bisogno dell’impegno di tutti”.